Questo è  il giudizio del quotidiano, che ha incoronato la capitale dell’omonima isola “la migliore città spagnola in cui trasferirsi nel 2015, sia acquistando una proprietà, sia che si preferisca affittarne una”. Nello specifico caso di Palma il consiglio che danno gli esperti che hanno stilato la classifica, è quello di acquistare casa: tantissime sono al momento le offerte, in particolare di appartamenti e/o palazzetti nel centro storico della capitale.

palma

Palma, importante centro economico e turistico della Baleari, si pone come principale aeroporto dell’arcipelago, completo di servizi turistici ed informativi. Non solo: girare la città è relativamente semplice, i mezzi pubblici sono molti e regolari (dalla metropolitana ai bus ai rent a bike). Palma, inoltre, è fulcro del settore nautico di lusso, ed a soli 15 minuti in macchina dal centro si può raggiungere la località di Portixol, vecchio quartiere di pescatori ora convertitosi in una vera e propria passerella di yacht ed imbarcazioni lussuose. In appendice, il Sunday Times richiama la gastronomia tipica isolana e, soprattutto, le feste patronali, i mercati tradizionali.

Tra le 50 città migliori in cui vivere nel 2015, ci sono altre tre località spagnole: Ojén (Malag), Barcellona e Zahara de los Atunes (Cadice).

Per maggiori informazioni su come trasferirsi a vivere a Palma, ed acquistare una proprietà alle Baleari potete visitare la pagina: www.voglioviverecosiebooks.com