Guida alle spiagge più belle di Maiorca

Se siete in procinto di partire per la più grande isola delle Baleari, vi faranno comodo questa nostra guida e i nostri consigli per individuare e raggiungere le più belle spiagge di Maiorca. Una delle più gettonate mete di vacanza in Spagna, che vanta più di 550 chilometri di costa, un mare dalle acque azzurre e cristalline, sabbie e spiagge che nulla hanno da invidiare ai Caraibi e un clima mite, mediterraneo, che con le sue temperature rende fruibili le spiagge di Maiorca da giugno a settembre.

A parte l’estate, Maiorca è una destinazione che si presta anche alle vacanze in primavera. Nei mesi di aprile e maggio è ideale per visitare l’interno dell’isola e le sue città o per interessanti escursioni in montagna, mentre a ottobre si potrebbero incontrare facilmente piogge e vento.

In questa nostra guida vi presenteremo le spiagge di Maiorca che non dovreste perdervi durante le vostre vacanze estive, descrivendone le caratteristiche e qualità peculiari, oltre che indicarvi come arrivare.

La classifica delle spiagge più belle a Maiorca

Il criterio seguito per fornirvi la nostra lista di località di mare e migliori spiagge a Maiorca è basato sulle recensioni pubblicate sui principali portali di turismo, sul numero di foto caricate in rete dai turisti per ogni singola spiaggia e sul grado di popolarità delle varie spiagge tra i viaggiatori.

Le nostre indicazioni per arrivare alle spiagge più belle si basano su informazioni aggiornate, grazie alle testimonianze dei viaggiatori e alle spiegazioni fornite in rete da siti locali e portali che si occupano di turismo, nonché sulla nostra personale esperienza in loco.

Playa de Alcudia, senza dubbio tra le migliori spiagge a Maiorca

A nord di Maiorca, sul lato est, troviamo Playa d’Alcudia, spiaggia di sabbia bianca nei pressi della città medievale di Alcudia, (meritevole di una escursione per visitarne i resti e il mercato), che ha inizio da Port d’Alcudia e si estende verso sud fino a confluire in un’altra bellissima spiaggia, quella di Playa de Muro.

Con i suoi 4 chilometri di lunghezza, la spiaggia di Alcudia soddisfa un po’ tutti i gusti, sia dei turisti che dei bagnanti locali. La zona che va da Port d’Alcudia a Ciudad Blanca è quella più adatta alle famiglie con bambini, a cui offre le sue acque cristalline e sicure dai bassi fondali e una vasta gamma di servizi e attrezzature. La restante parte della baia è invece più isolata e tranquilla, e regala ai bagnanti la serenità necessaria a godersi il mare splendido.

Nel complesso, la spiaggia di Alcudia non manca di nulla: bagnini, docce e servizi igienici gratuiti, numerose aree attrezzate con ombrelloni e sdraio, passerelle in legno che facilitano la fruizione della spiaggia ad anziani e disabili, possibilità di divertimento con gli sport acquatici e zone gioco per i più piccini. Il lungomare è ricco di bar, ristoranti, e numerosi alberghi vicino alla spiaggia in cui soggiornare. Rispetto ad altre località balneari di Maiorca, Playa de Alcudia non presenta una gran vita notturna, ma anche per questo risulta una buona scelta per le vacanze in famiglia.

A Playa d’Alcudia si arriva facilmente in auto, che si può lasciare in uno dei numerosi parcheggi nella strada che corre parallela alla spiaggia, ma è anche ben collegata con i mezzi pubblici.

La Baia di Alcudia: l’oasi di pace e silenzio nel cuore di Maiorca

Playa de Muro, con Alcudia il tratto di spiaggia continuo più lungo delle Isole Baleari

Playa de Muro e Alcudia, entrambe sul lato est dell’isola, sono contigue e insieme si estendono per circa 7 chilometri: uno spettacolo da non perdere!

Anche a Playa de Muro il mare di Maiorca fa da protagonista: lo avrete certamente ammirato nelle tante foto e immagini da cartolina in cui risalta proprio il pontile di Playa de Muro, emblema tra i panorami dell’isola.

Le caratteristiche della spiaggia sono simili a quelle della “sorella” Playa de Alcudia: ben collegata dalla rete stradale per i mezzi privati e pubblici, attrezzata e organizzata, mare dal fondale che degrada dolcemente, sabbia bianca e acque limpide. Insomma, anche in questo caso ci troviamo in una delle spiagge più belle di Maiorca, adatta a tutta la famiglia, ma con qualche discoteca e un pizzico di vita notturna in più.

Una nota particolare merita inoltre la parte centrale della spiaggia, la zona chiamata Sa Comu: tratto di spiaggia bellissima e incontaminata, compresa nel Parco Naturale di S’Albufera, tra Playa de Muro e Can Picafort.

Anche alle spalle di questo tratto di spiaggia ci sono suggestive dune di sabbia e crescono cespugli di ginepro. Ve la consigliamo per la sua bellezza naturale, in equilibrio sostenibile con i servizi che offre.

Es Trenc, la perla “caraibica” del mare di Maiorca

Es Trenc è una spiaggia dell’estremità sud, lato ovest, di Maiorca, che si trova all’interno dell’area naturale protetta di Ses Salines. Dal 2017 fa parte del Parco Naturale maríttimo-terrestre de Es Trenc-Salobrar de Campos.

Una fila di dune alle spalle della spiaggia di sabbia bianca e fine costituisce una sorta di barriera/diga naturale che separa la pianura di Campos dal mare. Le caratteristiche della sabbia e delle acque azzurre cristalline la rendono una delle spiagge emblematiche di Maiorca, presente con la sua bellezza nelle fotografie di molte promozioni turistiche dell’isola. È una delle ultime zone di natura incontaminata a Maiorca, una spiaggia ancora piuttosto selvaggia, con alti valori ambientali e una parte apprezzatissima dai nudisti.

Seppure sia tra le spiagge di Maiorca più belle, Es Trenc ha delle caratteristiche non apprezzate all’unanimità: la più evidente è che lungo la spiaggia si possono vedere costruzioni in cemento che furono costruite durante la seconda guerra mondiale con lo scopo di servire da bunker e postazioni di artiglieria (e peraltro mai utilizzate a tale scopo). La seconda è la frequente presenza di alghe che in qualsiasi stagione, a seconda delle correnti marine, si accumulano in forma di poltiglia scura lungo la costa rendendola in alcuni tratti poco invitante.

Per fortuna i molti metri di spiaggia permettono di trovare comunque delle zone di mare limpido, con acqua chiara e trasparente proprio come quella dei depliant turistici. In ultimo, quando soffia il vento da ovest si formano forti correnti che possono risultare pericolose per i bagnanti meno esperti; ma per garantire sicurezza nella balneazione, in alcuni tratti sono presenti dei bagnini e la pericolosità delle correnti è segnalata dalle bandiere.

Malgrado questi piccoli difetti, l’enorme afflusso di visitatori che Es Trenc riceve ogni estate ha imposto al consiglio comunale di Campos e alle istituzioni dell’isola di cercare di regolamentare l’accesso per proteggere il fragile sistema di dune, che purtroppo sta perdendo sabbia anno dopo anno.

spiagge piu belle maiorca

Potete raggiungere la spiaggia di Es Trenc in auto grazie a due percorsi diversi: uno veloce e pratico, l’altro che prevede una passeggiata in cui ammirare il panorama. I parcheggi in prossimità della lunga spiaggia sono molti e servono i diversi tratti di litorale. Studiatevi la mappa per scegliere il percorso ideale e il parcheggio giusto. In alternativa, potrete usufruire dei mezzi pubblici: gli autobus sono molti e effettuano i collegamenti con regolarità.

Playa del Puerto de Pollença: fruibile per tutti, anche per gli amici a 4 zampe

Baia semicircolare di sabbia bianca e soffice, tranquilla ma suggestiva. La spiaggia della piccola cittadina omonima nel nord di Maiorca, con il suo mare dal fondale dolcemente inclinato, è particolarmente adatta alle famiglie ed è una delle spiagge per cani a Maiorca.

Vi si può trascorrere una giornata di mare in serenità e godendo pigramente di tutti i servizi a disposizione, ma non mancano comunque le occasioni per praticare sport acquatici e aree attrezzate destinate a chi ama una vacanza più attiva.

Come in molte spiagge di Maiorca, sono presenti strutture che facilitano la fruizione della spiaggia e del mare ai disabili; inoltre segnaliamo l’ampio lungomare, adatto per passeggiate a piedi e in bicicletta anche per ammirare il porto turistico, Port de Pollença, con gli yacht ormeggiati, i caffè e i ristoranti.

Cala Millor: a Maiorca le più belle spiagge hanno anche un’app dedicata!

La distesa di sabbia dorata si apre sulla baia in una zona di eccezionale bellezza paesaggistica, tra la Costa dels Pins e l’area naturale protetta di Sa Punta de n’Amer, sulla costa orientale di Maiorca.

La spiaggia è completamente organizzata, anche con attività sportive gratuite durante l’alta stagione tra cui beach volley e calcetto, oltre ad altre attività ricreative e culturali rivolte soprattutto ai bambini e alle famiglie.

più belle spiagge maiorca

I visitatori di Cala Millor possono scaricare un’app che fornisce informazioni meteo e vari servizi, nonché consigli per la sicurezza della balneazione nel tratto, comunque sorvegliato da bagnini.

Cala Millor si può raggiungere facilmente con i mezzi pubblici o con la propria auto; un ampio parcheggio è presente nelle vicinanze della spiaggia. Interessante anche l’uso della bicicletta per arrivare alla spiaggia e per piacevoli escursioni in zona. L’area di Cala Millor è dotata di aree pedonali e di una pista ciclabile che affianca il lungomare e prosegue per l’intera lunghezza della costa, tra Costa dels Pins e S’Illot. Inoltre, un ulteriore tratto ciclabile collega la costa alla città di Son Servera, nell’entroterra.La passeggiata a piedi sul lungomare può condurvi alle vicine Sant Llorenç e Son Servera, arrivando fino a Cala Bona.

Segnaliamo inoltre un evento da non perdere: la baia di Cala Millor fa da sfondo a uno spettacolo pirotecnico durante la fiesta del turista, iniziativa che si tiene ogni anno nell’ultima settimana di settembre.

Cala Agulla, per i più esigenti

Fantastica spiaggia di sabbia rosata ad est di Maiorca, dista meno di 2 chilometri da un’altra rinomata spiaggia, Cala Ratjada, ed è adatta per chi ama lunghi bagni nell’acqua cristallina non troppo fredda. Le ridotte dimensioni di questa caletta mantengono l’acqua del mare a temperatura ideale!

Cala Agulla si raggiunge agevolmente in auto, dista circa 80 chilometri da Palma de Maiorca e dispone di un parcheggio nelle immediate vicinanze. Ma si può lasciare il proprio mezzo a circa 2 chilometri e raggiungere Cala Agulla percorrendo un sentiero, che attraversa la pineta adiacente e da cui si può anche deviare per la bella spiaggia di Cala Moltò.

Caló des Moro, caletta rocciosa piccola e amata

Raggiungere questa piccola spiaggia nel sud di Maiorca non è facile ma ne vale la pena! Il panorama compensa la fatica che occorre per la camminata di circa 20 minuti dal parcheggio.

Consigliamo calzature adatte oltre che visitare la spiaggia nelle ore mattutine: Calò des Moro è una caletta piccola e impervia ma molto apprezzata, che si riempie facilmente di bagnanti.

Playa Santa Ponsa, pulitissima spiaggia di madreperla

Platja de Santa Ponça, (in spagnolo Playa Santa Ponça o Santa Ponsa) è una spiaggia nel sud ovest dell’isola, a circa 20 chilometri da Palma de Maiorca, e tra le più belle spiagge del sud di Maiorca. Si raggiunge facilmente grazie alla grande strada che la collega alla città principale, e si può facilmente parcheggiare nelle vicinanze, sia nel parcheggio gratuito che in altri a pagamento.

L’ampia baia è circondata da promontori rocciosi su entrambi i lati ed è divisa al centro da una pineta, sotto i cui alberi si può trovare ristoro naturale ai raggi del sole. La bianca sabbia perlacea luccicando al sole crea il contrasto perfetto con il turchese del mare; un mare calmo, il cui fondale dal declivio dolce lo rende perfetto per il bagno dei bambini. Santa Ponsa è infatti la spiaggia ideale per la villeggiatura delle famiglie. Perfettamente organizzata e attrezzata, ma con particolare attenzione al rispetto degli standard europei di tutela ambientale e pulizia.

Santa Ponsa è conosciuta per le sue caratteristiche di bellezza naturale ma anche per il suo aspetto mondano: non pochi personaggi celebri hanno scelto questa località per costruire le proprie ville, e durante una passeggiata alla Marina di Santa Ponsa si possono ammirare nel porticciolo numerosi yacht.

Sa Calobra: un’alternativa alle grandi spiagge di sabbia, a nord dell’isola

Alla foce di un torrente, circondata da un ambiente naturale molto suggestivo, la tipologia di questa spiaggia di ciottoli la rende particolarmente attraente per il gusto della maggior parte dei turisti italiani.

Non è solo un luogo da cui godersi il mare di Maiorca, ma un ottimo spunto per una escursione indimenticabile, anche fuori stagione, con un percorso che parte dalla strada principale e si snoda tra sentieri montani con vista mozzafiato, grotte e strapiombi. Ovviamente consigliamo scarpe da ginnastica.

Cala D’or: la baia con le 5 spiagge glamour

La zona turistica di Cala D’Or è quanto di più turistico e mondano ci si possa aspettare. Eppure, questa località del comune di Santañyí, nella zona sud-orientale di Maiorca, non può mancare di essere inclusa nella classifica delle spiagge meritevoli di essere visitate.

Il porto turistico, Port Petit, è la zona più alla moda, ma spostandosi tra le altre calette si trova ormai di tutto per tutti i gusti e tutte le tasche: alberghi, locali, boutique e, naturalmente spiagge, attrezzatissime e organizzatissime.

Procedendo da est verso ovest incontriamo, tra le altre più piccole, le 5 perle glamour: Cala Esmeralda, Cala Gran, la Cala D’or (col cui nome è identificato l’intera località), Cala Ferrera e Cala Serena.

Playa del Mago, tra le spiagge consigliate per il nudismo e non solo

Un altra caletta di Maiorca che entra di diritto tra le spiagge più belle e assolutamente da non perdere. Solo 20 metri di lunghezza per una larghezza che va dai 5 agli 8 metri, eppure l’abbraccio della natura fa di questa spiaggia del sud ovest una meta ambita e imperdibile per nudisti e non.

C’è chi raggiunge la spiaggia anche solo per mangiare nell’ottimo ristorante vicino, e chi pianta la tenda nel boschetto adiacente. Vi consigliamo di arrivare in spiaggia al mattino presto se volete trovare un posto comodo e vi preoccupa adagiarvi sugli scogli.

Altre spiagge da vedere a Maiorca

Eccoci giunti alla fine della lista delle spiagge imperdibili, ma le spiagge da vedere a Maiorca sarebbero molte di più. Come stilare una lista completa? Ci limitiamo ad indicarvi qui di seguito i nomi di altre 10 spiagge tra le più belle di Maiorca, circumnavigando l’isola da nord verso est e sud, invitandovi a visitarle se la durata della vostra vacanza ve lo permette.

Partiamo dall’estremo nord e dalla bellissima Cala Bóquer, che si può considerare una delle spiagge vergini a Maiorca. Proseguiamo poi per le altre spiagge, facendovi notare che alcune si trovano nelle vicinanze di quelle descritte più in dettaglio tra le prime in classifica, e possono rappresentare una scelta alternativa rispetto alle più gettonate e a volte affollatissime Playa de Ca’n Picafort, Cala Gat (e la vicina Cala Rajada), Playa de Sa Coma, Cala Domingos, Mondragò, Cala Llombards, Platja d’es Carbo, Playa Porto Novo e Palmanova.