Dal mare alla montagna: tutte le bellezze di Maiorca

Maiorca è stupefacente: si passa dalla città alla montagna, dal lago al mare. Una varietà di paesaggio da far perdere la testa. In un’ora e mezza (con diverse soste) dalla città di Palma di Maiorca ti ritrovi a Playa Sa Calobra, passando per le montagne e attraverso una strada davvero spettacolare.

Si spettacolare,… Perché Maiorca è uno spettacolo delluniverso! Si tratta di una strada quasi cinematografica e fonte dispirazione per moltissimi artisti. Chi abita a Palma da diverso tempo, dice di evitare di percorrerla durante i mesi estivi – in quanto molto trafficata e un popericolosa anche per la numerosa presenza di ciclisti – e di raggiungere Sa Calorba via mare (si raggiunge da Port Sóller).

Giunti in questo piccolo paradiso terrestre si può continuare la passeggiata e attraversare un piccolo tunnel illuminato che conduce al Torrent De Pareis , un torrente che attraversa la Sierra de Tramontana di Maiorca. E anche in questo caso rimarrete piacevolmente sorpresi dallo scenario mozzafiato: montagne alte 200 metri che abbracciano questa piccola conca. Durante la strada del ritorno scendendo verso Sóller abbiamo fatto una sosta a Fornalutx: un grazioso villaggio di meno di 800 anime, situato nel cuore delle montagne Tramuntana. È piccolo e silenzioso, caratterizzato da case in pietra e imposte color verde. Circondato da frutteti e meravigliosi uliveti è una piccola oasi di relax e pace. Vi consiglio di fermarvi per una sosta  Ca N’Antuna, un ristorante dove gusterete piatti tipici della cucina maiorchina come ad esempio il Frito Mallorquín a 10€; badate bene che questo piatto non ha nulla a che vedere con la frittura. Si tratta invece di un piatto popolare a base di carne, patate, cipolla, peperoni cucinati in padella; esiste anche la versione del Frito Marinero a base di pesce. Ottimi anche i dolci fatti in casa come la Tarta de Queso oppure una torta di mandorle.